Arborense "L'attualità del culto al Sacro Cuore"

Oggi, il culto al S. Cuore sembra in effettivo regresso ed indagini condotte in diversi paesi d’Europa hanno svelato uno stato di indifferentismo e raffreddamento, tanto da parlare apertamente di una crisi di questa forma di devozione. Ci si chiede se essa abbia ancora una ragione di esistere e di essere praticata, in un tempo ed in una situazione della cultura e della società in cui il cristianesimo è posto in questione e minacciato nella sua sostanza fondamentale dalla secolarizzazione e dalla postmodernità. Quello che più fa problema non è tanto l’obbiezione giansenista contro un culto di adorazione all’umanità di Cristo o a una parte di essa, anche perché è stato sufficientemente messo in chiaro che l’umanità di Cristo e le sue parti sono adorate in quanto unite alla persona divina del Verbo, ma il fatto che questo culto è legato a una mentalità, a una psicologia e a un linguaggio ormai superati. La devozione in senso vero e proprio è sorta nel sec. XVII, all’interno di una società in cui il cristianesimo e il suo messaggio erano un’entità ovvia e, nel complesso, non contestata nella vita pubblica. In una tale società questa devozione è stata un richiamo a prendere sul serio il cristianesimo, ad essere devoti in maniera personale e reale, partendo dal centro più intimo dell’esistenza.

[Per continuare la lettura scarica l'articolo]

Clicca su Download e scarica il PDF

Arcidiocesi di Oristano

Calendario Pastorale

Papa Francesco Twitter

Condividi

 S.E. Monsignor Ignazio Sanna
Arcivescovo Metropolita di Oristano:

P.zza Giovanni Paolo II, 1 – 09170 ORISTANO (Italia)
E-mail: arcivescovosanna@gmail.com
(per interviste contattare il Direttore dell’Ufficio Comunicazioni Sociali)

Designed By Grafica & Web Design